Dieta personalizzata

L’Importanza di una Dieta Personalizzata: intervista al nostro nutrizionista

25 Settembre 2023

Mangiare sano è importante per la salute del corpo e della mente, a qualsiasi età.

Ad oggi c’è una vasta proposta di diete, ognuna con un fondamento sul quale si basa.

Il presupposto su cui deve fondarsi la dieta personalizzata è prima di tutto la biochimica e la fisiologia della persona.

Seguire una dieta equilibrata, un piano alimentare corretto e su misura, aiutano ad affrontare ogni giornata con la giusta energia, oltre a essere fondamentale in casi di pazienti

che presentano specifiche condizioni patologiche, ad esempio,  un DCA.

Cos’è una dieta personalizzata?

Non esiste un’alimentazione standard adatta a tutte le persone, in quanto le esigenze nutrizionali variano da individuo ad individuo.

Quando si parla di dieta personalizzata, ci si riferisce a un nuovo modo di nutrirsi che influisce positivamente sulla salute del paziente e sulla qualità della vita in generale.

Tali modifiche a livello di regime alimentare, unite all’esercizio fisico, garantiscono una nutrizione e un livello di attività capaci di migliorare o mantenere il benessere di ciascuna persona.

È chiaro che ogni dieta personalizzata deve tenere conto delle caratteristiche individuali di ogni soggetto: età, sesso, altezza, peso, indice di massa corporea, ambiente ma anche l’eventuale presenza di malattie quali diabete, tumore, patologie cardiache e così via.

La dieta personalizzata è la miglior scelta ma è opportuno che ci sia una piena collaborazione con un biologo nutrizionista o dietista in modo da venire incontro alle esigenze e rendere sempre più adatto il piano alimentare.

Perchè seguire una dieta personalizzata?

Seguire una dieta equilibrata, fare esercizio fisico e non consumare prodotti che potrebbero diventare fattori di rischio per la salute, sono le tre componenti fondamentali per il mantenimento di una buona qualità della vita.

Una dieta non si basa unicamente sugli alimenti consumati, ma anche sulla cura del corpo.

Una dieta personalizzata prevede la prescrizione di una dieta equilibrata insieme alla

raccomandazione di un’adeguata quantità di esercizio fisico, tenendo in considerazione le attività e le responsabilità quotidiane esistenti.

Come già evidenziato sono prese in considerazione anche condizioni quali diabete, colesterolo e anche stress.

Tipologie di dieta personalizzata

Alcune tipologie di diete:

Ipercalorica

È una dieta utilizzata per incrementare il peso attraverso la massa magra, aumenta le calorie del 10- 15% rispetto a quelle che si assumono regolarmente e si associa un allenamento con i pesi.

Ipocalorica

Il deficit in questa tipologia deve essere del 15-20% delle calorie. Un taglio troppo drastico è da evitare principalmente per due ragioni: la prima è che non può essere sostenibile nel lungo periodo, mentre la seconda riguarda la comparsa di uno stallo del peso, dovuto ad un blocco metabolico che impedisce la perdita di peso.

Iperproteica

Le diete iperproteiche hanno un regime alimentare in cui più del 35% del fabbisogno calorico deriva  dalle proteine.

Mediterranea

Molto spesso questa tipologia di diete viene anche definita uno stile di vita”  piuttosto che una dieta. Oltre agli alimenti da consumare più o meno frequentemente, ci sono anche altri accorgimenti che contribuiscono a rendere il modello mediterraneo un esempio di vita sano: fare esercizio fisico moderato e costante, ricercare gli alimenti di qualità e di stagione e preferire   alimenti naturali e non industriali.

Vegetariana

Uno stile di vita vegetariano può comportare degli scompensi nella dieta, in quanto potrebbero verificarsi delle carenze. Il primo punto debole che può venire in mente è la carenza di proteine di origine animale. Per compensare, si possono abbinare fonti proteiche vegetali o altre fonti proteiche animali che non siano carne. Tuttavia, le proteine vegetali vanno considerate allo stesso livello di quelle animali nella quota proteica giornaliera. Un aspetto che va sicuramente a favore di questa dieta riguarda  i grassi poiché prevede un ridottissimo apporto di grassi saturi. L’aspetto critico e’ l’assunzione di ferro in quanto l’organismo fa più difficoltà ad assimilarlo dalle fonti vegetali rispetto a quelle animali.

Quali sono i benefici?

Una dieta personalizzata può aiutare la persona a vivere in modo sano più a lungo. Un regime personalizzato a livello di alimentazione, insieme all’esercizio fisico, aiutano quindi a  rimanere più attivi nel corso della vita e a superare molte malattie o, addirittura, a non svilupparle. Nel caso di bambini, garantire loro il giusto apporto di calorie e nutrienti, affinchè questi siano distribuiti correttamente nel corso della giornata, assicura uno sviluppo fisico e cognitivo ottimale. Una dieta personalizzata in età pediatrica contribuisce ad educare ad abitudini sane e a mantenere il peso sotto controllo, allontanando il rischio di obesità o altri disturbi alimentari, patologie sempre più diffuse tra i giovani.

Condividi
Condividi